Home

Precedente                 Torna ad elenco miniature      Torna ad elenco alfabetico                Successivo

Padangusthasana

 

 

 

Attenzione:

E' bene essere seguiti da un Maestro per i primi anni di pratica. L'esecuzione di tutte le Asana se fatte male possono arrecare microlesioni o problemi tendineo-muscolari. Cercate un Centro Yoga nella Vostra città e seguite un corso. Il "fai da te" nello yoga è sconsigliato.

Author: Roberto Boschini

Sw Dhyan Nirman

Padangusthasana: Portare le mani in presa sugli alluci.

Da Tadasana allineare bene il corpo lungo la propria linea mediana (seguire i consigli dati nella descrizione di Tadasana)

Incrociare i pollici e sollevare inspirando le braccia dritte verso il soffitto seguendo le mani con lo sguardo. Intrecciando i pollici si è sicuri che la spina dorsale rimarrà allineata.

Si possono vedere i consigli dati per Ahasta Uttanasana.

 

Espirando flettersi in avanti cercando di mantenere la schiena dritta e allineata.

Flettersi completamente portando le mani verso i piedi. Se non si arriva a toccare terra o a prendere i piedi si possono incrociare le braccia e prendersi i gomiti.

Bisogna portare la consapevolezza alle spalle, collo, viso, braccia ed essere sicuri che non ci siano tensioni di alcun genere.

Rilassarsi e durante l'espirazione il corpo avrà modo di allungarsi in tutta la sua parte posteriore.

 

Prendere poi gli alluci con l'indice ed il medio, inspirando raddrizzare la schiena e guardare in avanti. L'addome deve rientrare

Mantenere fino a 1 minuto o più.

Per sciogliere l'asana : tornare alcuni istanti prima in Padahastasana durante l'espirazione poi , inspirando, sollevare il capo poi raddrizzare la schiena, incrociare i pollici e sollevarsi alzando anche le braccia per tornare in Ahsta uttanasana.

 

 

La consapevolezza sarà portata a Swadhistana Chakra  

 

Il piccolo Amrit Associazione A.s.d | P.I. 02682000738 | info@ilpiccoloamrit.it | Scuola di Yoga e massaggio: formazione e specializzazione.