Home

Precedente                 Torna ad elenco miniature      Torna ad elenco alfabetico               Successivo

Padmasana

 

 

 

 

 

 

 

Attenzione:

E' bene essere seguiti da un Maestro per i primi anni di pratica. L'esecuzione di tutte le Asana se fatte male possono arrecare microlesioni o problemi tendineo-muscolari. Cercate un Centro Yoga nella Vostra città e seguite un corso. Il "fai da te" nello yoga è sconsigliato.

Author: Roberto Boschini

Sw Dhyan Nirman

Padmasana: Posizione del Loto (Padma = Loto)

Eseguire per un lungo periodo di tempo la Preparazione a Padmasana, in modo da abituare le ginocchia e l'articolazione coxofemorale alla postura.

Seduti con le gambe larghe piegare la gamba destra (o sinistra, è meglio nel tempo alternare per portare equilibrio e simmetria) e accompagnare il piede in modo che la zona del tarso o collo del piede sia appoggiato sull'inguine opposto.

 

Poi prendere il piede sinistro e portarlo , come per il destro, in prossimità dell'inguine opposto.

La schiena dovrà essere ben dritta, l'addome che rientra leggermente, il mento che va verso los terno per raddrizzare la zona cervicale.

 

Fare attenzione che l'angolo Tarso-Tibiale (come si vede nella miniatura accanto) delle due gambe deve essere allineato su una linea retta.

Non ci deve essere uno stiramento dei tendini del collo del piede che con il tempo potrebbe rendere questa articolazione debole o poco stabile.

 

Abituarsi con il tempo a mantenere questa postura il più a lungo possibile.

Padmasana viene utilizzata per la Meditazione ed il Pranayama  (Il Pranayama si può eseguire anche in Siddhasana), in quanto rende il corpo e la posizione stabile, vigile, simmetrico e comodo.

Superati i primi periodi di disagio è ottima per migliorare le articolazioni delle ginocchia e delle caviglie. La spina dorsale e gli organi interni dell'addome vengono tonificati dato che il sangue circola più intensamente nella regione lombare e addominale.

 

Come variante e per migliorare la postura della schiena, permettendole di raddrizzarsi il più possibile, unire le mani e portarle verso l'alto perpendicolari al pavimento. Il resto del corpo non varia la sua posizione. mantenere fina a 1 minuto e ripetere più volte.

Il piccolo Amrit Associazione A.s.d  | P.I. 02682000738 | info@ilpiccoloamrit.it | Scuola di Yoga e massaggio: formazione e specializzazione.